Il potassio è uno dei minerali essenziali per la fisiologia dell'organismo. La sua assunzione in quantità diverse da quelle ricavabili dalla normale alimentazione è giustificata solo da una carenza  rilevabile tramiti specifici esami di laboratorio e previa prescrizione medica. Altrimenti, è solo un modo vergognoso di spillare quattrini a persone deboli psicologicamente e culturalmente, con il rischio, tra l'altro, di produrre a seguito di questa autoprescrizione gravi alterazioni nell'equilibrio fisiologico dell'organismo.

Su questa base, i soliti ciarlatani professionisti stanno cercando di diffondere la bufala che la sua assunzione, come integratore o tramite gli alimenti, elimini la ritenzione idrica e sciolga il grasso appena si forma. Magicamente. 
E' chiaro, dallo stesso linguaggio utilizzato, che si tratta, come sempre, di stupidaggini da imbonitori da fiera: che si pensi di diffondere una seria cultura della salute, su basi scientifiche, pubblicizzando una "magica" dieta è, ridicolo e imbarazzante. Questi personaggi, infatti, utilizzano la ormai scoperta strategia di trasferire dati che attengono solo alla biochimica alla pratica della vita quotidiana, operazione prova di senso, se non condotta in mala fede pr ingannare il prossimo.

Prima di tutto, la nostra salute dipende dall'equilibrio tra i fattori che la costituiscono, innumerevoli. Per cui non è assumendo quantità superiori alla norma di un certo minerale essenziale per l'organismo che si risolva alcunché. Anzi, tale assunzione dovrebbe essere prescritta solo dal medico, è potenzialmente causa di alterazioni fisiologiche ed è inutile se non è è stata diagnosticata una carenza, o in situazioni particolari che devono essere valutate caso per caso dal medico  con esami di laboratorio, non comprando una rivista in edicola. E i medici seri non raccomandano mai la dieta del potassio. 

Secondo, non è vero che il potassio elimina la ritenzione. Nulla è in grado di eliminare nulla, come affermano il primo principio della termodinamica e il buon senso.

Il fatto è che questi scaltri personaggi utilizzano un linguaggio volutamente ricco di termini enfatici, esagererati, sempre assoluti, perchè si rivolgono a un pubblico di persone ignoranti e facilmente suggestionabili. Dire la verità,  cioè che la supplementazione di potassio, autorizzata e controllata dal medico, può contribuire per alcuni punti percentuali a favorire il naturale processo fisiologico  di assorbimento e di espulsione dei liquidi dell'organismo è molto meno spettacolare e redditizio di affermare, drasticamente, come una verità assoluta, che il potassio elimina la ritenzione. 


Lo stesso vale per la bufala vergognosa secondo la quale il potassio scioglie "magicamente" il grasso appena si forma. Chiunque sia fornito di elementari nozioni di biochimica si rende conto che questa espressione è falsa, ingannevole e piuttosto stupida (o molto astuta, se si vuole ingannare il prossimo). 

Se fosse vera, la conseguenza sarebbe quella che sovrappeso e obesità non esisterebbero più, perchè sarebbe sufficiente assumere potassio prima di consumare qualsiasi alimento contenente grassi, per eliminarlo appena si forma. Vera stupidaggine da manuale.

In pratica, non c'è nulla di magico nel potassio, e la sua assunzione in quantità diverse da quelle ricavabili tramite la normale alimentazione (la magica dieta?)  non solo non elimina la ritenzione idrica e non sceglie i grassi, ma è assolutamente  e definitivamente inutile, se non pericolosa.