I fiori di Bach curano Parkinson e tutte le forme di psicosi: è scientifico!

Oggi i fiori di Bach vengono proposti e utilizzati per curare disturbi e patologie, psichiche e organiche. Visto che funzionano, infatti, e questo è tutto quello che conta, perché fermarsi alla cura di semplici disturbi dell’umore o del temperamento? 

Oggi la loro funzione originaria è stata trasportata su un altro livello che non le apparteneva e i rimedi sono usati in modo allopatico come alternative naturali ai farmaci di sintesi.

A titolo di esempio si può citare il fiore Cherry Plum che, a quanto sostengono gli autori del libro “il rimedio agisce sul sistema nervoso centrale (Aspen agisce invece sul sistema neurovegetativo) è molto utile nel trattamento del morbo di Parkinson” e sempre per lo stesso fiore “è molto utile in tutte le forme di psicosi, e può permettere la riduzione degli psicofarmaci, si usa nella riabilitazione dei tossicodipendenti, soprattutto durante le crisi di astinenza”

A tale proposito gli autori del libro e delle affermazioni qui riportate saranno ben lieti di illustrare a chiunque ne faccia richiesta le fonti alle quali attingere per verificare la dimostrazione scientifica di queste straordinarie rivelazioni.
Si noti che, come è abitudine in medicina alternativa, si preferisce utilizzare il termine “si usa” anziché “cura”, perchè non esiste alcuna dimostrazione dell'efficacia di questi rimedi, e l'unica affermazione vera è che , purtroppo, ci sono moltissime persone che vanno a finanziare questo ricco mercato inutile "usando" questi prodotti.

Se questa breve notizia vi ha incuriosito potremo fornirvene innumerevoli altre di questo stesso tenore, semplicemente leggendo il nostro sito. Il rispetto per il prossimo è il valore che ci anima, e quindi pubblichiamo soltanto notizie affidabili, rispetto alle quali chiunque può verificare la loro attendibilità scientifica.

Aggiungiamo che, in base alle stesse scoperte, Rescue Remedy dissolve gli attacchi di panico, Rock water aiuta a portare le borse della spesa, e Chicory contrasta efficacemente il colera, la peste e la forfora.

Credere occasionalmente in qualche bufala è giustificabile, ma dedicare la propria vita a diffonderle è immorale e ignobile.