Nient'altro che caffè verde, cioè crudo, e quindi teoricamente più ricco di proprietà nutritive rispetto a quello tostato.

 I vantaggi che possono derivare dall'assunzione di caffè verde, tuttavia, si limitano solo alle solite affermazioni prive di fondamento clinico e scientifico:- è un potente antiossidante ricco di omega tre e omega sei. Per qualificare questo prodotto in questo modo, occorrerebbe confrontarne le caratteristiche nutrizionali rispetto a tutti gli altri prodotti a disposizione dei consumatori.

 Solo se il caffè verde risultasse straordinariamente più ricco di tali nutrienti a parità di prezzo, e di eventuali effetti collaterali, esso potrebbe essere preso in considerazione. Tuttavia, come sempre, non esiste alcuna sperimentazione clinica sufficiente per giustificare l'utilizzo di caffè verde, specialmente rispetto alle migliaia di alimenti che contengono gli stessi elementi nutritivi e che possono essere assunti semplicemente tramite una dieta variata.


- Riduce colesterolo e trigliceridi e regola la pressione. Anche in questo caso, si tratta della solita bufala commerciale, dal momento che mancano gli studi scientifici che dimostrino clinicamente tale affermazione nel confronto tra caffè verde e altri prodotti.
Riduce l'assorbimento dei grassi e aiuta a dimagrire: mancano anche qui dati che confermino tale efficacia.Tuttavia, si consideri che esistono in commercio, da molti anni, alcune centinaia di rimedi e prodotti di vario tipo che svolgerebbero la stessa funzione. Perché mai dovremmo preferire ad essi il tè verde? Solo perché è di moda, o è l'ultimo ritrovato?. Non occorrerebbe fornire qualche informazione seria circa la sua efficacia?


- È un buon alleato contro stress e disturbi psichici: lo è anche una passeggiata nel verde, possibilmente con un amico o una persona cara, ma quest'ultima non costa nulla e non arricchisce le aziende produttrici di questo miracoloso rimedio.


Resta sempre interessante cercare di comprendere per quali oscuri motivi le persone si appassionino delle proprietà miracolose, per esempio, delle bacche di Goji, e non dei chicchi di caffè verde.